Can't open /eData/html//eData/html/includes/00096/head.html: No such file or directory

“Homo sum: humani nil a me alienum puto”

“Sono un uomo: nulla di ciò che è umano mi è estraneo.”

Terenzio

L’empatìa, la capacità di immedesimarsi in un'altra persona, la capacità di provare i sentimenti di chiunque come propri, è la più bella qualità degli esseri umani, ed è la più profonda verità del teatro.

Il teatro è fatto di uomini; di sentimenti, di sensi, di corpi e delle relazioni fra questi.

La scrittura teatrale è fatta della stessa materia: condensata come in un seme. Se la scrittura continua a vivere in scena può dare nuovi frutti: altri autori riverseranno un po’ di vita nelle pagine.

È questo il significato del nome: “teatro in-folio”.

Se impugno la stilografica e scrivo sulla carta “teatro in-folio”, la “t” ha due gambe (sembra stiano camminando in salita) e un tratto lungo come due braccia spalancate in segno di gioia.

La “i” ha una testolina e la linea che collega “in” e “folio” sembra andare oltre, attraversare la pagina scritta: indica lontano.

Gli stessi tratti si ripetono: gambe che salgono, braccia che si aprono… La scrittura si fa immagine del sentimento.

Il nome “teatro in-folio” diventa il marchio.

L’insegna dell’impresa (un teatro è sempre un’impresa) è un uomo che guarda l’orizzonte.

Contatti

Michela Marelli

cell. 393 0363347
info@teatroinfolio.it

Pietro Confalonieri

cell. 393 0363343
organizzazione@teatroinfolio.it

David Remondini

cell. 329 7331911
davidremondini@teatroinfolio.it